Mondiali, girone C: il primo 0-0 è arrivato, Francia e Danimarca si dividono la posta in palio e volano a braccetto agli Ottavi

Dopo 37 partite, arriva il primo 0-0 in questo mondiale russo tra Francia e Danimarca. Alla vigilia di questo match, in tanti si aspettavano il pari tra le due nazionali vista la situazione di classifica. Con un punto, infatti, la Danimarca avrebbe raggiunto matematicamente gli ottavi, mentre la Francia con il punticino avrebbe saldamente confermato il primo posto del girone. Missione compiuta per entrambe insomma, e per scoprire l’avversario della fase ad eliminazione diretta bisognerà attendere questa sera le sfide del girone D. Per la formazione di Hareide con molta probabilità se la vedrà con la Croazia dei sogni, il peggior avversario per qualsiasi squadra in questo momento. Mentre i ragazzi di Deschamps guarderanno con tanta attenzione la sfida tra Nigeria e Argentina. E già agli ottavi una sfida tra Bleus e Albiceleste sarebbe a dir poco spettacolare.
La partita, però, è stata sicuramente piacevole. Pochissime le occasioni da gol e un ritmo che definirlo blando sarebbe un eufomismo. La Francia ha schierato in campo una formazione super rimaneggiata, con addirittura 6 cambi rispetto alla scorsa partita contro il Perù. Pogba, Matuidi e Tolisso a centrocampo sono stati risparmiati perché diffidati, Mbappè a riposo per 70 minuti così come Umtiti reduce da qualche noia muscolare. Le riserve francesi, almeno sulla carta, sono validissimi possibili titolari ma di sicuro quest’oggi non hanno sfruttato l’occasione concessagli dal CT, deludendo per quasi tutta la partita.
Nella ripresa, infatti, Deschamps ha pescato dalla panchina Fekir e lo stesso Mbappé e la qualità in campo si è alzata notevolmente. Proprio da questi due giocatori sono nate le uniche situazioni pericolose per la difesa danese, la quale non ha avuto problemi a disinnescare gli avanti avversari per tutta la partita.
Nulla da rimprovere alla Danimarca invece, che ha provato addirittura a vincerla la gara con alcune occasione capitate al solito Eriksen. La missione era agguantare il punto che serviva per la qualificazione ed è arrivato meritatamente. Purtroppo per i danesi, sulla loro strada ci sarà quasi sicuramente la Croazia, la nazionale più in forma di questo inizio mondiale.