Mondiali, girone C: la Danimarca non sbaglia e aggancia la Francia in vetta, 1-0 su un ottimo Perù

La vittoria della Francia di questa mattina è stata replicata da quella della Danimarca ai danni del Perù: 1-0 grazie al gol di Poulsen su assist del solito e immenso Eriksen. Anche questa partita, però, come tutte le altre sfide è stata assolutamente equilibrata(solo la Russia al debutto ha travolto l’Arabia Saudita), ed entrambe le formazioni avrebbero meritato la vittoria. Infatti, nonostante la sconfitta il Perù non ha certamente sfigurato e in alcuni momenti della partita ha giocato un piacevole calcio mettendo in difficoltà la retroguardia danese.
Il primo tempo ha visto una supremazia territoriale da parte del Perù e le occasioni da gol sono state più a favore dei sudamericani. Positivo nei primi 45 Carrillo che con la sua velocità ha procurato non pochi problemi ai giganti danesi. Il pressing peruviano e la spinta dei suoi attaccanti si è trasformata in un’occasione grande quanto una casa: Cueva viene atterrato in area e dopo una consultazione con il VAR l’arbitro decreta il calcio di rigore. Lo stesso Cueva si presenta davanti a Schmeichel ma calcia alle stelle. Da questo momento in poi la partita cambia totalmente, perché l’errore dagli undici metri è arrivato in un momento cruciale della partita, ovvero a fine primo tempo e l’inizio della ripresa è tutta della Danimarca. Pian piano Eriksen prende in mano il centrocampo e comincia a smistare palloni per i suoi compagni. Uno di questi finisce sui piedi di Poulsen che fredda Gallese. L’1-0 scuote il Perù che torna a spingersi in avanti per cercare il pari. Un pari che tutto sommato meriterebbe viste le chances capitate sui piedi degli avanti sudamericani. Prima con Flores e con Guerrero(tornato in campo dopo sei mesi di squalifica per doping), e infine con Farfan che calcia a botta sicura ma trova un grandissimo Schmeichel sulla sua strada.
Termina con la vittoria della Danimarca, ma la Francia è avvisata: contro Erikesen & Co. e contro i Perù non sarà per niente facile.