Mondiali, girone D: la Nigeria batte 2-0 l’Islanda e l’Argentina ringrazia

La Nigeria fa un favore gigantesco all’Argentina di Leo Messi battendo 2-0 l’Islanda, grazie alla doppietta di Musa. Adesso tutto si risolverà all’ultima giornata, con la Croazia già gli ottavi le altre tre si giocheranno il passaggio del turno fino alla fine.
La partita tra Nigeria e Islanda, a dirla tutta, è stata abbastanza noiosa. Soprattutto nel primo, dove le due formazione, per la paura di perdere, hanno sbagliato praticamente tutto senza mai cercare la conclusione verso i portieri avversari.
Nella seconda frazione di gioco, fortunatamente, arrivano i gol e qualche azione degna di nota. Pronti e via, e la Nigeria passa in vantaggio. Un contropiede fulmineo guidato da Moses e terminato da Musa porta in vantaggio gli africani. Match che si apre ma l’Islanda è completamente in bambola: ancora l’attaccante del CSKA di Mosca in prestito dal Leicester City è protagonista assoluto con una traversa a Halldorsson battuto. Ma pochissimi istanti più tardi Musa con una azione travolgente fissa il punteggio sul 2-0.
L’Islanda avrebbe pure l’oppurnità di accorciare le distanze su calcio di rigore decretato dal VAR, ma viene tradita dal suo uomo con più qualità, Sigurdsson che spara alle stelle la sfera. Niente da fare per il popolo islandese che sognava l’impresa, ora molto più complicata. Nigeria molto più compatta e molto più decisa nel secondo tempo a prendersi tre punti di fondamentale importanza, sia per lei che per l’Argentina che adesso ha il destino del suo Mondiale nelle proprie mani.