Mondiali, girone D: l’Argentina si blocca sulle note del Geyser Sound, 1-1 contro l’Islanda. Male Messi

La prima nazionale nobile che non riesce a trovare i tre punti al Mondiale in Russia è l’Argentina, che contro l’Islanda non va oltre l’1-1. Brutta prestazione sia di squadra che dei singoli, in particolare Messi, poco incisivo e autore di un errore dal dischetto. Insomma, tutto il mondo si aspettava una risposta alla tripletta di Cristiano Ronaldo e invece il fenomeno del Barcellona non è riescito a scrollarsi di dosso la paura e l’ansia che la maglia della sua nazionale gli trasmette. E se poi ci si mette la sfortuna, i compagni che non lo aiutano minimamente a differenza del Portogallo con CR7, allora tutto è ancor più difficile per la Pulga argentina.
Il risultato finale di 1-1 è assolutamente giusto. L’Islanda non ha demeritato di fronte a tanti campioni, anzi in alcuni tratti del match gli islandesi hanno avuto delle occasioni importanti di far male ad una difesa mediocre dell’Albiceleste, in particolare ad inizio partita con Bjarnason che ha sul destro una chance clamorosa.
Il gol di Aguero dell’1-0 arriva dopo un tiraccio di Rojo, non di certo dopo un’azione manovrata. Ed è stato proprio questo il problema dell’Argentina in questo pomeriggio mondiale. Sono state troppo poche le giocate degli attaccanti argentini, e anche se ti chiami Messi risulta complicato risolvere letteralmente da solo le partite. Merito ai giganti islandesi, che sono stati bravi ad imbrigliare il numero dieci. Il pari di Finnbogason è strameritato, e arriva da un altro svarione della difesa di Sampaoli, a tratti comica, su tutti Rojo.
Nella ripresa l’Argentina non riesce a fare meglio dei primi 45 minuti, anzi. La manovra è ancora più lenta e l’Islanda ha la meglio quasi sempre. Quasi, perché a dirla tutta una grandissima occasione di passare in vantaggio l’Argentina l’avrebbe. Meza viene atterrato in area di rigore da Magnusson ma Messi sbaglia clamorosamente il penalty facendosi ipnotizzare da Halldorsson, autentico protagonista della partita. Errore che si va ad aggiungere alle tante partite sbagliate con la maglia Albiceleste da parte di Lionel.
Ovviamente non tutte le colpe sono di Messi, lui ci ha provato, ha sbagliato e meriterà le critiche del post gara. Ma un appunto va fatto anche al Ct Sampaoli, perché alcune scelte non sono comprensibili. Con tutto il rispetto per Pavon e Meza ma far giocare loro e non Higuain(se non per circa 10 minuti) e Dybala è assurdo. Maradona in tribuna sembrava molto annoiato, e non contento della prestazione della sua nazionale. Forse anche per le scelte dell’allenatore ex Cile.