Mondiali, girone E: stecca anche il Brasile, 1-1 contro un’ottima Svizzera

Il Mondiale in Russia è iniziato con tantissime sorprese. Francia, Argentina e Germania hanno faticato moltissimo e questa sera anche il Brasile non è risciuto a portare a casa la vittoria. Un’ottima Svizzera ha costretto al pari per 1-1 la Seleçao di Tite; le reti del match sono state di Coutinho(spettacolare il destro a giro dell’asso del Barcellona) e di Zuber nella ripresa con un colpo di testa.
Nella prima frazione il Brasile ha dominato trovando la rete con il numero 11 con un grande destro a giro sul palo lontano e sfiorando il raddoppio in altre occasioni soprattutto grazie all’intraprendenza degli uomini sull’out mancino (Marcelo, Neymar e Coutinho) che hanno messo in grossa difficoltà l’ex Juventus Lichtsteiner. Poi, però, dopo il gol i Verdeoro hanno smesso di premere sull’acceleratore e i ragazzi di Petkovic sono usciti alla distanza.
Il pareggio arriva ad inizio ripresa direttamente da corner dove Zuber svetta su Miranda e batte Alisson. La reazione brasiliana si fa attendere, Neymar e compagni vengono ben imbrigliati dalla diga a centrocampo composta da Behrami e Xhaka. In particolare il primo ha disputato una partita perfetta dal punto di vista difensivo, quasi a uomo su Neymar, un pò deludente a dir la verità. Ma le occasioni per pareggiare fioccano sul fnale di gara: Firmino entrato al posto di Jesus ha un’ottima chance di riportare la propria squadra in vantaggio e con Miranda che ha sul destro il pallone più importante della partita ma spedisce clamorasamente fuori.
Stecca, dunque, anche il Brasile in questa gara inaugurale del Mondiale. Già decisiva la prossima partita contro la Costa Rica, venerdì prossimo, dove la vittoria sarà obbligatoria. Merita i complimenti la Svizzera che ha giocato la classica partita “all’italiana” con una difesa quasi impenetrabile e un contropiede pungente, segno evidente dell’esperienza in serie A del CT elvetico.