Mondiali, girone F: il Messico vince e convince ancora, 2-1 ad una mediocre Corea del Sud

Dopo l’1-0 contro la Germania nella prima partita del girone, il Messico risolve la pratica Corea del Sud vincendo per 2-1 grazie alle reti di Vela su calcio di rigore nel primo tempo e di Hernandez nella ripresa. Inutile il gol spettacolare di Son, esterno del Tottenham che pesca dal cilindro un sinistro magico, potente e preciso all’incrocio dei pali.
In attesa di Germania-Svezia di questa sera, il Messico si gode un momento magico non certamente prevedibile alla vigilia del mondiale. Ma in questi primi 180 minuti di gioco, i ragazzi di Osorio hanno dimostrato di poter affrontare qualsiasi tipo di partita. Perché se contro la Germania c’erano gli spazi giusti per colpire in contropiede visto che il pallino del gioco era in mano ai tedeschi, quest’oggi i Tricolores hanno mostrato ottime trame di gioco, in particolare nello stretto con i suoi attaccanti rapidi e brevilinei. E già nella prima frazione, quest’oggi, il Messico avrebbe potuto chiudere la pratica con più gol di scarto. Invece si è andati al riposo sul punteggio solo di 1-0 grazie al gol su rigore di Carlos Vela. Fortunatamente per i messicani, la reazione dei coreani è quasi nulla e anche nella ripresa la gestione della palla per Lozano e compagni è molto semplice. E’proprio con Lozano che il Messico guida un contropiede letale concluso dal Chichario Hernandez. Da sottolineare i tantissimi falli dei coreani, frustati dal possesso palla gestito alla grande dal Messico.
A tempo scaduto, il giocatore della Corea con più classe e tecnica, Son, realizza una rete stupenda ma dal valore quasi nullo.
Il Messico è quasi agli ottavi di finale e chi eventualmente se la vedrà con loro di sicuro non dovrà sottovalutare l’impegno. La Corea invece sta per salutare con largo anticipo la Russia, troppo povera tecnicamente la rosa guidata da Shin Tae-yong.