Nuovo farmaco per l’emicrania, a breve sarà disponibile anche in Europa


Un nuovo farmaco per la cura dell’emicrania è stato diffuso nel mercato USA e dovrebbe arrivare a breve anche in Europa e in Italia, già approvato dall’Agenzia Europea per i Medicinali (EMA). Si tratta del Fremanezumab, “un anticorpo monoclonale, che agisce bloccando l’attivita del Cgrp, la proteina che scatena l’attacco di emicrania”, come spiega il neurologo Fabio Frediani, presidente dell’Associazione Neurologica Italiana per la Ricerca sulle Cefalee (ANIRCEF). Il medicinale presenta efficacia superiore e nessuna tossicità rispetto ai farmaci usati fino ad oggi, bloccando il dolore in modo duraturo, anche per più di un mese. L’emicrania è una patologia neurologica che causa forte mal di testa, nausea e fastidio alla luce e influisce negativamente sulla qualità di vita di chi ne è affetto. In Italia, sono circa 5 milioni le persone a soffrirne, mentre nel mondo superano il miliardo. Secondo un recente studio, l’emicrania risulta essere la sesta malattia più invalidante e ha un costo di circa 18 miliardi di euro l’anno in termini di produttività e giornate di lavoro perse.

Total
0
Shares
Previous Article

Maturità. Salvini: ''In bocca al lupo ai ragazzi, vi dico godetevela" (IL VIDEO)

Next Article
Maturità

Esame di Maturità. Bassani, creatività, clonazione, De Gasperi-Moro per la prova di italiano

Related Posts