Bimbo di 2 anni fa la pipì a letto e la madre lo uccide di botte: “Gesto istintivo, mi ha provocata”

Incredibile nel sud Dakota: un bimbo di 2 anni fa la pipì a letto e la mamma lo uccide di botte. E’ successo al piccolo Kylen Shangreaux, il quale ha avuto solo la colpa di non essere riuscito ad alzarsi e ad andare a fare i propri bisogni nel vasino, bagnando quindi il letto. Capita ad ogni bambino, ma in questo caso, la madre del piccolo non ha voluto sapere ragioni e ha iniziato a picchiarlo senza riuscire a frenarsi.
La donna, rischia ora fino a 40 anni, ma si è giustificata dicendo che il bammbino l’avrebbe provocato guardandola male. L’autopsia ha specificato che il piccolo è morto per un’emorragia cerebrale, ma sul corpo aveva anche diversi segni di bruciature di sigarette e lesioni anche ai getali. Una volta compiuto il brutale gesto ha ripulito la scena del delitto e chiamato i soccorsi dicendo che il bambino si era soffocato con un pezzo di mela. Ma dopo i controlli di rito, la mamma orca è stata incastrata.