Castellammare. 120 voti in più sui votanti, nessun ricorso: l’esito non cambia

Castellammare di Stabia. A conclusione delle operazioni di controllo della Commissione elettorale presieduta dal giudice Giovanni De Angelis sono stati riscontrati 120 voti in più rispetto al numero dei votanti. Questo è il dato più eclatante che è stato già segnalato al Prefetto di Napoli che farà la proprie valutazioni. Le anomalie sono state registrate nei seggi di periferia come la sezione 13 di Ponte Persica dove il presidente dell’ufficio elettorale di sezione non ha presentato una documentazione completa. Tuttavia non saranno fatti ricorsi poiché fare ricorso in tutte le 65 sezioni ha dei costi abbastanza elevati. Discrepanze si ma non tali da poter cambiare l’esito del ballottaggio. “Ci sono più di 700 schede nulle – spiega Aitra, componente della Commissione – e le anomalie ci sono state in più sezioni. In alcuni casi il voto è stato assegnato due volte. Non abbiamo trovato discrepanze forti se non per poche decine di voti”. La commissione ha accertato 22 voti in più per Alfonso Lucarelli che l’hanno portato ad un voto di distacco da Rosa Esposito, eletta con 322 voti. Testa a testa nell’unica lista a sostegno di Francesco Nappi tra Laura Cuomo e Cristina Curcio. Dai riconteggi entrambe sono arrivate a 300 voti ma l’ordine alfabetico ha premiato Laura Cuomo che siederà tra i banchi dell’opposizione insieme a Nappi.