E’ un promettente trequartista delle giovanili dell’Inter il 16enne in fin di vita dopo l’incidente a Santa Maria la Carità

Qualche mese fa aveva aggiornato l’immagine di copertina della sua pagina facebook con la frase che oggi sembra quasi tristemente premonitrice: “Avevo un sogno come tutti gli altri, era non finire come tutti quanti”. Pasquale Carlino, 16 anni di Gragnano, promettentissimo centrocampista avanzato dell’Inter giovanile, purtroppo quel suo sogno di giocare con i campioni della “Magica Inter” lo ha visto svanire, molto probabilmente per sempre due notti fa quando insieme con un amico di 18 anni, Giuseppe Longobardi si è schiantato con la moto contro un’auto in sosta in via Polveriera a Santa Maria la Carità. Ora quel ragazzo “dal grande futuro calcistico” come gli avevano pronosticato gli addetti ai lavori versa tra la vita e la morte in una stanza dell’ospedale Umberto I di Nocera Inferiore. Ha un trauma cranico commotivo facciale-mascellare con emorragia cerebrale. Le sue condizioni sono disperate. Tutta Gragnano prega per la sorte di Pasquale. Il papà, noto pizzaiolo della zona, per seguire la carriera calcistica del figlio si era trasferito a Milano dove aveva aperto una pizzeria. Vive a Paderno Dugnano con la famiglia. Era arrivato a Gragnano da qualche giorno per trascorrere un breve periodo di vacanza insieme con la famiglia. E l’altra sera Pasquale dopo aver trascorso la serata con gli amici era salito sulla potente moto con in sella Giuseppe Longobardi, 18enne pure lui di Gragnano per fare un giro. Purtroppo in via Polveriera a Santa Maria la Carità, Giuseppe ha perso il controllo della moto e si sono schiantati contro una Opel parcheggiata in strada. Le conseguenze dell’impatto sono stati devastanti. Giuseppe ora è ricoverato al Cardarelli in prognosi riservata ma non in pericolo di vita. La vita di Pasquale invece è appesa a un filo. Per Giuseppe Longobardi è anche scattata la denuncia perché per il tipo di patente che possiede non poteva  andare in sella a quel tipo di moto ne portare altri passeggeri.