Vincenzo Sicignano in una sua immagine dal profilo Facebook

Impatto con un’auto, peggiora la situazione per il 20enne di Sant’Antonio Abate

Svaniscono le speranze di riportare sano e salvo a casa Vincenzo Sicignano, il 20enne di Sant’Antonio Abate coinvolto in un drammatico incidente stradale la scorsa settimana. Un terribile impatto con un’automobile guidata da una 22enne di Santa Maria la Carità. Dopo un controllo nella giornata di ieri i medici dell’ospedale san Leonardo di Castellammare di Stabia hanno dovuto comunicare ai parenti e agli amici del ragazzo la “Morte cerebrale” del 20enne. L’incidente è avvenuto lo scorso mercoledì. Il giovane in sella alla sua Vespa stava percorrendo via Marna quando è avvenuto l’impatto con un’automobile guidata da una ragazza poco più grande di lui. Nello scontro Vincenzo ha avuto la peggio. Il giovane ha sbattuto la testa sulla vettura per poi restare con la gamba incastrata tra le lamiere dell’auto e della Vespa. Dopo quasi una settimana nel reparto di terapia intensiva i medici hanno comunicato, ai tanti che affollavano la corsia del reparto, che la situazione era terribilmente peggiorata. Intanto proseguono le indagini. Gli agenti della polizia municipale, oltre i rilievi in strada, hanno visionato le immagini delle telecamere di videosorveglianza e consegnato una relazione alla Procura di Torre Annunziata.

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità