Inghilterra, il sogno continua: battuta la Svezia 2-0 ed è semifinale dopo 28 anni

L’Inghilterra sogna. E lo fa sicuramente in grande. Dopo 28 lunghissimi anni e tantissime cocenti sconfitte, i Tre Leoni tornano in semifinale di un Mondiale grazie alla vittoria importante e convincente contro la sorprendente Svezia. Un 2-0 firmato Maguire e Alli, un 2-0 non certamente scontato vista la difesa rocciosa degli Scandinavi. Adesso una tra Russia e Croazia sulla strada verso la finale per i Three Lions. Simpatica nota per Maguire: nel 2016 durante l’Europeo era un semplice tifoso inglese, oggi uno dei migliori difensori del Mondiale.
Il primo tempo, infatti, soprattutto nella sua prima metà è stato equilibratissimo con poche trame di gioco sia da una parte che dall’altra. I ragazzi di Southgate pressano e tentano di scardinare la retroguardia avversaria ma Granqvist e soci sono sempre bravi e attenti a respingere qualsiasi offensiva. Il match si attende solo nel finale di frazione e probabilmente solo da calcio piazzato poteva sbloccarsi il risultato: dall’ennesimo schema progettato dagli inglesi arriva infatti il vantaggio. Young dalla bandierina calcia in maniera perfetta e trova in area di rigore uno stacco poderoso di Maguire, bravo ad anticipare tutti e a battere Olson. Sbloccata la partita, la Svezia si apre di più ma rischia per due volte di capitolare: Sterling protagonista di fine partita con due ottime chance. Nel primo caso, tutto solo, è stato fermato davanti al portiere da un fuorgioco dubbio; nel secondo caso, invece, è bravissimo il trequartista del City a stoppare un pallone volante ma non è altrettanto freddo per portare i suoi sul 2-0.
Un vantaggio, dunque, meritato per Kane e compagni ma la ripresa si apre con una clamorosa chance per la Svezia con un colpo di testa di Berg quasi perfetto, se non fosse per i grandissimi riflessi di Pickford che smanaccia a lato.
Passata la paura, l’Inghilterra si porta sul rassicurante doppio vantaggio con Dele Alli, uno dei più attesi oggi, dopo un perfetto cross di Lingard. Dopo il secondo gol, l’Inghilterra rallenta e la Svezia va vicinissima al gol per ben due volte: prima con un’azione spettacolare tra gli avanti svedesi che hanno portato alla conclusione a botta sicura di Claesson, poi con Berg che in area prova la girata volante, ma in entrambe le occasioni Pickford è un vero e proprio muro umano.
Nel complesso l’Inghilterra ha meritato, facendo emergere le enormi qualità dei suoi uomini migliori nonostante un Harry Kane non in forma smagliante. Una semifinale meritata e mai come in questa edizione, gli inglesi possono veramente rimettere le mani sulla Coppa del Mondo. La Svezia, invece, saluta a testa altissima il mondiale dopo aver fatto sul suo cammino vittime illustrissime.

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Come disattivare il blocco della pubblicita per Cronache della Campania?