Ischia. Immigrato cerca di violentare due ragazzine: arrestato 30enne

Un immigrato di 30 anni accusato di violenza sessuale e atti osceni in luogo pubblico, è stato arrestato dai carabinieri della stazione di Barano d’Ischia in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari emessa dal GIP di Napoli.
Si tratta di un bengalese, S.K., residente a Barano. Il provvedimento cautelare è stato emesso dopo la denuncia presentata da due minorenni di 17 e 15 anni per abusi tentati ad una fermata dell’autobus. I fatti risalgono ad alcuni giorni fa, quando due ragazzine del posto, una 17enne e la sua amica di 15 anni, si sono rivolti ai Carabinieri della stazione di Barano, per denunciare le volgari attenzioni delle quali sarebbero rimaste vittime mentre attendevano l’autobus ad una fermata vicino casa. Le due ragazzine hanno raccontato ai Carabinieri che l’uomo si è avvicinato a loro con un pretesto e di aver tentato diverse volte di palpeggiarle al seno e di baciarle sulle bocca. E che infine si è abbassato i pantaloni davanti a loro ed avrebbe iniziato a masturbarsi. In preda al panico, le due ragazzine sono scappate verso casa, mentre l’uomo si è dato alla fuga. I carabinieri grazie al racconto delle due minorenni sono riusciti ad identificare l’uomo. Il magistrato ha disposto la misura cautelare degli arresti domiciliari, non avendo l’arrestato precedenti specifici e in attesa di maggiori riscontri dalle indagini.