Juventus, dopo gli elogi adesso le critiche: perché “regalare” Higuain al Milan?

Il triangolo di più clamoroso di questa sessione sta per andare in porto: Higuain e Caldara al e Bonucci di ritorno alla . Una maxi operazione complessa e quasi impossibile fino a qualche settimana fa. Però, il neo direttore rossonero Leonardo, questa notte è riuscito a sbloccare l’affare Higuain con un prestito di 18 milioni di euro con riscatto a favore del Milan di circa 37. Mentre per quanto riguarda la trattativa Caldara-Bonucci, le due società effettueranno uno scambio alla pari. All’inizio si pensava che la Juventus potesse mettere un diritto di ricompra sul difensore ex Atalanta, ma secondo le ultime indiscrezioni, il Milan non permetterà di inserire tale diritto nell’operazione.
Lo scambio di difensori, almeno nel presente, non dovrebbe indebolire i bianconeri. Il valore di Bonucci non si discute, e nonostante gli anni in più rispetto a Caldara, questa è un’operazione che potrebbe starci. Certo, non convince per tanti motivi uno in particolare: Caldara non ha ancora nemmeno esordito e avrebbe meritato quantomeno una possibilità.
Dunque se questo scambio è condannabile ma non troppo, quello che stupisce i tifosi bianconeri è l’aver “regalato” Gonzalo Higuain. L’ex attaccante del Napoli è, oramai da 3-4 anni uno dei migliori numeri 9 al mondo e anche lo scorso anno ha contribuito e non poco alla conquisto dell’ennesimo scudetto juventino. Dopo l’arrivo di CR7, qualcuno doveva necessariamente lasciare la squadra, ma ci sono modi e modalità per scaricare un calciatore così importante. 105 presenze condite da 55 gol, due scudetti e due coppe Italia non si dimenticano facilmente.

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Come disattivare il blocco della pubblicita?