Paziente obeso cade dalla barella prima di essere trasferito in un altro reparto dell’ospedale e muore: 4 indagati

Paziente obeso cade dalla barella durante il trasferimento da un reparto all’altro e i parenti denunciano: aperta un’inchiesta. La procura di Nocera ha iscritto nel registro degli indagati quattro persone. Oggi si svolgerà l’autopsia sul corpo della vittima alla presenza degli avvocati e dei tecnici delle parti. La tragedia si è consumata domenica scorsa. La vittima si chiamava Alfonso Adamo e aveva 81 anni. Era in corso il trasferimento da un reparto all’altro dell’ospedale Fucito di Mercato San Severino quando si è consumato l’incidente che poi si è trasformato in tragedia. Durante il trasferimento dal reparto di medicina interna a quello di rianimazione (l’uomo aveva avuto uno scompenso cardiaco) è caduto dalla barella. Adamo soccorso dai suoi stessi accompagnatori è stato sottoposto a tutti gli esami del caso, (tac compresa) sostengono dall’ospedale ma il giorno dopo è morto. Ora la famiglia ha presentato una denuncia e chiede che si faccia chiarezza. La Procura di Nocera ha iscritto nel registro degli indagati il direttore medico di presidio, un operatore socio sanitario, un infermiere e un barelliere.