Si tuffa e batte con la schiena, 66enne paralizzato in ospedale

Cava de’ Tirreni. Un tuffo fatale per Giuseppe A. 66enne di Cava de’ Tirreni. L’uomo attualmente è ricoverato all’ospedale Ruggi d’Aragona di Salerno. Ieri mattina il 66enne è giunto in località Campolongo di Eboli. Poco dopo le 11 è entrato in acqua tuffandosi. Il fatale impatto con la sabbia, i dolori e il vuoto: gambe e braccia immobili. Attimi che Giuseppe non dimenticherà mai più. I muscoli di Giuseppe non rispondevano più agli input del cervello. I primi soccorritori hanno immaginato che il trauma fosse momentaneo. Passato il dolore sarebbe tornato tutto alla normalità, invece niente. Giuseppe ha battuto con la testa sul fondale basso. La lesione al collo gli ha provocato danni enormi. Sulla spiaggia sono giunti i medici del 118 che hanno trasferito il paziente in ospedale. A quanto pare, però, il midollo spinale è lesionato in maniera seria. Le probabilità che Giuseppe torni a camminare e a muovere le braccia, per ora, sono basse. Nei prossimi giorni i medici decideranno il percorso che Giuseppe dovrà seguire.