Tennis, ATP di Gstaad: trionfa Berrettini. Battuto Bautista 7-6, 6-4


Il 2018 del Tennis Italiano è iniziato come meglio non poteva e sta regalando soddisfazioni immense agli appassionati di questo sport. Dopo la bella sorpresa di Cecchinato(sconosciuto fine a qualche mese fa) eccone un’altra: Matteo Berrettini. Anni 22, giovane ed inesperto, alla prima finale ATP ha vinto il suo primo torneo della sua carriera. Una settimana spaziale per il tennista romano, il quale ha vinto tutti i set di tutte e cinque le partite disputate. Ben cinque 2-0 consecutivi contro atleti importanti come Lopez e Bautista(17esimo nel ranking ATP), quest’ultimo battuto proprio in finale. Una settimana magica che difficilmente si potrà ripetere nella sua carriera. Una settimana che lo proietta tra i grandi. Una settimana semplicemente magnifica. Lo Swiss Open di Gstaad si è colorato di azzurro. E in una settimana il tennis italiano porta a casa ben tre tornei ATP: la doppietta del 22 luglio di Fognini e Cecchinato rispettivamente ad Amburgo e Umag, e quello di oggi di Berrettini.
La finale di oggi contro Bautista è stata combattuta, certo. Ma la potenza di Berrettini ha avuto la meglio sullo spagnolo praticamente dall’inizio alla fine. 7-6; 6-4 il risultato finale del match ma un dato va assolutamente sottolineato: 17 aces dell’italiano contro 1 solo ace dello spagnolo. 17 servizi vincenti, di una velocità assurda. E se dalla tua parte hai una qualità come questa, allora tutto risulta più semplice. Una qualità che ricorda Jonh Isner, tennista statunitense con un servizio incredibilmente potente. Ma Berrettini non è solo questo: tecnica, imprevedibilità e velocità sia di pensiero che di esecuzione. Un tennista di cui si sentirà parlare sicuramente anche in futuro.
Contro un 30enne come Bautista, tennista esperto e alla sua terza finale ATP quest’anno, non era assolutamente facile, anzi. Alla vigilia Berrettini era dato per sfavorita almeno dai Bookmakers, ma le partite si vincono sul campo e Matteo ha dimostrato di meritare di vincere questo torneo 250. E adesso, dalla posizione 84, Berrettini è passato al 54esimo posto.
Sette mesi di questo 2018 e il tennis italiano ha trovato solo gioie. E la sensazione è che questo movimento stia tornando a livelli molto alti. Fognini, Cecchinato e Berrettini hanno ancora tanto da vincere e da dimostrare. Soprattutto il giovane romano, che punta a scalare la classifica ATP sempre di più.

Total
0
Shares
Previous Article

Torre del Greco. Madre e figlia vittime di stalking: 29enne in manette

Next Article

Castellammare. Due incidenti in meno di un’ora, coinvolte oltre 5 persone: 28enne grave in prognosi riservata (FOTO)

Related Posts