Bomba d’acqua sulla Campania, disagi alla circolazione ma il caldo resta ancora un po’

La pioggia ha anticipato di un giorno i meteorologi che avevano annunciato maltempo per la giornata di domani. Una bomba d’acqua si è abbattuta sulla Campania e sono stati registrati numerosi disagi alla circolazione veicolare soprattutto lungo le arterie del napoletano. Strade allagate e rallentamenti dovute alle condizioni soprattutto alle condizioni del manto stradale precario. Si invitano gli automobilisti a prestare attenzione. “Nei prossimi giorni il caldo non mollera’ l’Italia, sebbene i picchi termici maggiori ce li siamo lasciati alle spalle, almeno temporaneamente”. Lo conferma il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara che spiega: “Le temperature infatti continueranno a superare diffusamente i 30°C, in particolare al Centronord dove sono attese ancora punte di 35-36°C. Qualche grado in meno al Sud, dove tuttavia la canicola potrebbe farsi nuovamente sentire dalla prossima settimana. Al caldo si aggiungera’ l’afa, con temperature percepite superiori a quelle reali, anche oltre 38°C, specie lungo le coste e sulla Pianura Padana. Anche di notte fara’ abbastanza caldo, con afa alle stelle in particolare nei grandi centri urbani”. “L’anticiclone non sara’ sufficientemente robusto da evitare la formazione di improvvisi temporali di calore, localizzati ma intensi” – prosegue Ferrara di 3bmeteo.com – “Le aree piu’ a rischio saranno Alpi, Prealpi, occasionalmente la Valpadana, nonche’ l’Appennino e i versanti tirrenici. Nel weekend attenzione particolare al Sud, con temporali soprattutto tra Campania, Basilicata, Calabria, Sicilia, occasionalmente anche su Puglia, Molise, Lazio, Abruzzo interno e Sardegna. Stante la presenza di aria calda e umida, non si escludono locali nubifragi, improvvise raffiche di vento e/o grandine”.