Dopo un anno si risveglia dal coma Nouri, giovanissimo calciatore dell’ Ajax

A poco piu’ di un anno dal malore che lo colse in campo durante un’amichevole tra Ajax e Werder Brema, provocandone lo stato di coma, il giocatore della squadra olandese Abdelhak “Appie” Nouri si e’ risvegliato. A dare la notizia e’ stato uno dei fratelli del calciatore di origini marocchine, che fu colto da collasso cardio-circolatorio a causa di un’aritmia e, al quale nonostante l’utilizzo del defibrillatore e il trasporto immediato all’ospedale di Innsbruck, venne diagnosticato un danno cerebrale permanente. Suo fratello Abderrahim ha rivelato oggi che Nouri ha riconosciuto i suoi cari provando a comunicare con cenni degli occhi, delle sopracciglia e del capo: “Il suo stato neurologico e’ migliore rispetto a qualche mese fa – ha detto -. Ancora non si muove, e’ quasi totalmente immobile. Riesce solo a muovere la testa e a volte gli infermieri lo alzano dal letto e lo spostano su una sedia a rotelle. Per il momento comunica con piccoli gesti, e se penso a com’era la situazione in passato dico che adesso va molto meglio”. Per quanto accaduto in campo, la famiglia del ragazzo aveva denunciato l’Ajax per inadempienze nei soccorsi, e il club si era assunto tutte le responsabilita’.

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità