“E’ in corso una rapina, aiuto” ma è un cortometraggio


Sant’Antonio Abate. Dei ragazzi senza autorizzazione stavano girando un corto all’interno di una gioielleria nel comune ai piedi di monti Lattari. Era in scena una rapina, i baby attori erano talmente bravi ed entrati nella parte che alcuni residenti, vedendo quanto stava accadendo, impauriti hanno allertato i carabinieri della locale stazione che si sono precipitati sul posto in pochissimi minuti. “Ci sono dei ladri con il passamontagna e pistole fuori una gioielleria, correte”. E’ quanto detto al telefono ai carabinieri. I militari giunti sul posto trovano davanti ai loro occhi dei ragazzini con pistole giocattolo e delle telecamere. “Stiamo girando un cortometraggio, scusateci”. Fortunatamente non si trattava di una vera rapina. Secondo poi quanto accertato dai carabinieri i giovani, secondo quanto riporta l’edizione odierna di Metropolis, avevano messo in piedi un set improvvisato senza avvertire le autorità. “Non sapevamo che ci voleva un permesso per girare qui, finiamo ed andiamo via”. Queste le parole dei baby attori ai militari ancora increduli per quanto assistito.

Total
0
Shares
Previous Article

E' giallo sulla morte di un pescatore 47enne ritrovato senza vita in mare

Next Article

Funivia del Faito, domenica da record per numero di viaggiatori

Related Posts