Genova. Disperso chiama in Prefettura: “Sono vivo”. Mattarella in città per i funerali

Albert, il cittadino tedesco che era inserito nell’elenco dei dispersi, e’ vivo e sta bene. Questa mattina ha telefonato in prefettura attraverso il numero dedicato rassicurando gli addetti dell’unita’ di crisi. Ora l’unico dispero e’ Mirko Vicini, il genovese operaio di Amiu, la municipalizzata dei rifiuti, che era nel capannone dell’azienda investito dal crollo di ponte Morandi. (Prima di prendere parte ai funerali di Stato di 19 delle vittime del crollo del ponte Morandi, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella si e’ recato sul luogo del disastro. Qui ha incontrato i vigili del fuoco e gli altri operatori che sono al lavoro per recuperare eventuali dispersi o salme. Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella si e’ intrattenuto con i soccorritori presenti nell’area del disastro e ha reso loro omaggio per la preziosissima attivita’ svolta in questi giorni. Inoltre secondo quanto appreso Mattarella e’ parso notevolmente emozionato e colpito dallo scenario visibile laddove c’era il ponte crollato. Poi al termine della visita, durata circa una ventina di minuti, e’ ripartito per fare visita ai feriti e ai loro familiari prima di partecipare ai funerali di stato alla Fiera.