Goletta Verde 2018 lancia l’allarme inquinamento: In Campania il 64% dei campioni d’acqua analizzati è oltre i limiti della legge


Un bilancio critico per la Goletta Verse di Legambiente. Su 31 punti monitorati, il 64% è risultato inquinato o fortemente inquinato. E ci sono anche record assoluti, con situazioni che nonostante esposti dell’associazione e controlli delle forze dell’ordine mostrano un inquinamento ormai cronico: è il caso ad esempio la foce del fiume Irno a Salerno, del fiume Sarno tra Castellammare e Torre Annunziata, della foce dei Regi Lagni a Castelvolturno, della foce del canale di Licola a Pozzuoli e della foce del torrente Asa a Pontecagnano giudicati “fortemente inquinati” per il nono anno consecutivo. Ecco la fotografia per la Campania scattata dal resoconto finale del viaggio di Goletta Verde, una fotografia a tinte fosche delle coste campane che continuano a subire la minaccia della mancata depurazione: su trentuno punti monitorati ben venti presentavano cariche batteriche elevate. Nel mirino ci sono sempre canali, foci di fiumi e torrenti che continuano a riversare in mare scarichi non adeguatamente depurati.

Total
0
Shares
Previous Article

Vico Equense. Si addormenta in spiaggia, 39enne gli ruba lo zaino: arrestato

Next Article

Pubblicato l’ultimo singolo del rapper Mancuso “CCU’ TE” (VIDEO)

Related Posts