Ha l’obbligo di firma in questura ma ci va con la moto rubata

Il giudice gli aveva imposto l’obbligo di firma e si era recato in questura per farlo. Fin qui tutto normale, se non fosse per un piccolo particolare: in questura era andato a bordo di un motorino rubato. Quando gli agenti gli si sono avvicinati, è scappato imboccando strade dove la Volante della Polizia non riusciva a passare. Ma i poliziotti l’hanno riconosciuto e l’hanno raggiunto a casa: così B.I., 34enne marocchino, è stato denunciato per ricettazione (ha sostenuto che il mezzo gli era stato prestato) e sanzionato per guida senza patente. Il motociclo è stato restituito al legittimo proprietario.

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità