Incidente lungo la SS145, i ragazzi su Fb: “Stiamo bene, grazie per l’affetto”

Mentre si piange l’ennesima vita spezzata a seguito di un incidente stradale, la comunità di Casola tira un sospiro di sollievo per i compaesani coinvolti in un incidente stradale lungo la statale sorrentina domenica intorno alle 13 Entrambi i giovani, in coma a seguito dell’incidente con una Wolkswagen Golf guidata da una donna stabiese, stanno bene e dichiarati fuori pericolo. I due in un primo momento furono trasportati all’ospedale San Leonardo e poi trasferiti all’ospedale Cardarelli di Napoli in condizioni preoccupati. Fortunatamente arriva la buona notizia fatta sapere attraverso i social proprio da uno delle vittime. “Grazie a tutti per il vostro affetto e per i tanti messaggi che mi avete dedicato, ci tenevo solo a tranquillizzarvi che noi ragazzi stiamo bene”. A scriverlo Girolamo Cesarano. Intanto proseguono le indagini per l’incidente avvenuto in Via Santa Maria la Carità la scorsa settimana. A perdere la vita, dopo una settimana di agonia, Vincenzo Sicignano 20enne. Sulla vicenda indaga la procura di Torre Annunziata, iscritta nel registro degli indagati la 22enne alla guida di un’auto con cui si è scontrato il 20enne in sella alla sua Vespa. Non sono state ancora comunicate le date dei funerali del giovane ma, fanno sapere dal Comune, che sarà proclamato lutto cittadino. “Nell’attesa – scrivono sulla pagina istituzionale dell’Ente – di conoscere la data dei funerali, preannunciamo la volontà dell’Amministrazione di proclamare il lutto cittadino, per permettere a tutta la nostra comunità di stringersi e di condividere il dolore che ha colpito la famiglia di Vincenzo e di tutti coloro che gli hanno voluto bene”.