Insegnante 66enne ottiene il posto fisso ma lo rifiuta: “Meglio darlo a un giovane”

anno scolastico in sicurezza

“Rinuncio al posto fisso, datelo a un giovane”. E’ la risposta che Rossella Bertuccelli, insegnante precaria viareggina di 66 anni (li compira’ il prossimo dicembre ndr), ha dato all’impiegato dell’Ufficio scolastico regionale che aveva di fronte e davanti al quale avrebbe dovuto firmare il contratto per l’immissione in ruolo. A riportare la notizia il quotidiano Il Tirreno. La donna, che ha insegnato per anni nelle scuole della Versilia, ha atteso la chiamata anno dopo anno ma inutilmente fino a quando, nei giorni scorsi, ha ricevuto la mail del provveditorato provinciale che la invitava presentarsi lo scorso 23 agosto a Lucca per firmare il contratto a tempo indeterminato. Un firma tanto desiderata ma che e’ arrivata a pochi mesi dalla pensione. Intanto, dalla diretta interessata, nessun commento.