L’Anas corre ai ripari, effettuati rilievi sul Viadotto San Marco

Castellammare di Stabia. Questa mattina l’Anas ha effettuato delle misurazioni lungo tutto il viadotto San Marco, la variante della Strata Statale 145 Sorrentina che collega il raccordo autostradale di Castellammare di Stabia alle gallerie che portano in penisola Sorrentina. Dopo i fatti di Genova e i vari quesiti proposti dalla politica e da alcuni cittadini, quest’oggi due funzionari della società che si occupa della gestione della viabilità e della sicurezza delle strade hanno effettuato dei rilievi in prossimità dei giunti di dilatazione che collegano le porzioni di troncone del cavalcavia. Intanto restano fissati per il prossimo settembre i lavori di manutenzione, intervento che durerà qualche mese. La regione Campania lo scorso febbraio insieme all’Anas ha stanziato 1,3 miliardi di euro per le strade e per gli interventi prioritari sulla viabilità regionale. Quattro le azioni principali finanziate, mentre 11 milioni saranno utilizzati per degli interventi minori. Per la strada statale 268 del Vesuvio, sono stati erogati 507 milioni. Circa 18 serviranno per la sicurezza stradale; 184 invece per il raddoppio da 2 a 4 corsie della statale e per gli svincoli di Boscoreale (NA) e Angri (SA). La costruzione del terzo tronco costerà 50 milioni, mentre 10 milioni saranno utilizzati per l’installazione di sistemi tecnologici e per la messa in sicurezza. Sono 237,5, invece, i milioni spesi per l’adeguamento e il raddoppio da 2 a 4 corsie della variante. Altri 235 milioni sono utilizzati per la creazione di una terza corsia sul raccordo autostradale Salerno-Avellino. Anas finanzierà per 112,7 milioni, mentre 123 sono i fondi immessi dalla regione Campania. Il finanziamento relativo invece alla Statale 372 Telesina per l’adeguamento a quattro corsie del primo lotto dallo svincolo di San Salvatore Telesino e Benevento è pari a 460 milioni di euro, ripartiti tra i 224 milioni della Regione e i 246 milioni di Anas. Per la Statale 112 Fortorina (che taglia longitudinalmente il Sannio), interessata dai lavori di completamento alla statale dallo svincolo di San Marco dei Cavoti (BN) a San Bartolomeo in Galdo (BN), l’importo complessivo del finanziamento è di 120 milioni di euro ripartiti tra i 66 milioni della Campania e i 54 milioni di Anas. Inoltre, nel piano strade per la Campania, firmato il febbraio scorso, sono previsti 112 milioni di euro per la manutenzione straordinaria delle strade. Per quanto riguarda la Costiera, le opere strategiche attese tratteranno la realizzazione di tre gallerie. Si procederà ai lavori partendo da una variante in galleria alla strada statale, tra i comuni di Minori e Maiori, a Salerno, per una spesa totale di 9 milioni di euro. Altre due varianti in galleria alla strada statale, di cui una a Positano (SA), mentre l’altra a Praiano (SA). L’ importo complessivo sarà di 400mila euro. In Cilento, invece, si avvierà la costruzione della bretella di collegamento tra i comuni di Agropoli ed Eboli, sempre in provincia di Salerno. L’allaccio stradale consentirà un collegamento più rapido tra l’Autostrada A2 “del Mediterraneo” e la variante alla Strada Statale 18, ad Agropoli, previsto nel Patto per lo Sviluppo della Regione Campania. Il progetto prevede il collegamento Agropoli-A2 svincolo di Contursi (SA), mediante una strada a scorrimento veloce, lunga oltre 32 km, che dallo svincolo Agropoli Sud della Strada Provinciale 430, attraversa i comuni di Agropoli, Capaccio, Albanella, Altavilla Silentina, Serre ed Eboli.

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Come disattivare il blocco della pubblicita per Cronache della Campania?