Minaccia e picchia ragazze per farle prostituire: arrestato 29enne nigeriano

Avrebbe costretto con botte e minacce ragazze nigeriane a prostituirsi facendosi consegnare i guadagni. E’ finito per questo in carcere il 29enne nigeriano, ricercato dallo scorso 27 luglio quando si era sottratto all’ordine di cattura emesso dal Gip del Tribunale di Napoli Nord. Sul 29enne la Procura di Napoli Nord e i carabinieri della Compagnia di Casal di Principe hanno indagato per quasi due anni, scoprendo che controllava un giro di prostitute, tutte sue connazionali, dalle quali riceveva l’intero importo dei soldi ricevuti dai clienti. Ad una delle ragazze, inoltre, avrebbe anche cercato di estorcere la somma di 28mila euro qual quale riscatto per mettere fine alla sua attivita’ di prostituta. Nel maggio 2016, hanno accertato gli inquirenti, il 29enne avrebbe anche tentato di uccidere con una coltellata un connazionale che aveva cercato di difendere una giovane prostituta.