Rabbia e dolore, Torre del Greco piange quattro vittime del crollo di ponte Morandi

C’è anche la Campania nel tragico crollo di Ponte Morandi avvenuto ieri mattina poco dopo le 11. A piangere quattro vittime è la città di Torre del Greco con suoi quattro giovani concittadini coinvolti nel crollo del ponte di Genova.“Stiamo impazzendo di dolore” per una tragedia probabilmente evitabile e che vede coinvolta in prima persona la città del Corallo. I quattro ragazzi erano diretti prima a  Nizza e poi a Barcellona. Erano a bordo della Golf  grigia di proprietà di Giovanni Battiloro. Due ragazzi sono stati riconosciuti grazie ai documenti che avevano con se mentre gli altri due sono stati riconosciuti da parenti che vivono a Ventimiglia e che si sono portati sul luogo della tragedia. I familiari dei quattro ragazzi in mattinata hanno incontrato il sindaco Giovanni Palomba che in mattinata aveva dato la triste notizia ai suoi concittadini postando su Facebook un invito alla preghiera. I familiari dei quattro giovani andranno a Genova per riportare a casa i loro cari supportati da psicologi messi a disposizione del comune e dall’unit di crisi del Governo. Due della quattro vittime, Gerardo Esposito e Antonio Stanzione, erano cugini. Il primo faceva il marittimo e il secondo il fabbro. Abitano nella stessa strada: via Cappella Bianchi. Giovanni Battiloro invece era un giovane cine operatore free lance mentre la quarta vittima è Matteo Bertorati.
Clicca mi piace alla nostra pagina Facebook