Resta in carcere il 19enne accusato dell’omicidio di Diamante


Napoli. Ci sono prove sufficienti per ritenere che Francesco Schiattarelli ha partecipato all’omicidio di Francesco Augeri. il Giudice per le indagini preliminari Marcello De Chiara ha convalidato il fermo del pm emesso nei confronti del 19enne napoletano della zona dei Miracoli del Rione Sanità che si è consegnato lunedì scorso nel carcere di Secondigliano dopo essere scappato da Diamante. Il gip ha applicato nei confronti del giovane un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per omicidio volontario aggravato da futili motivi. Il fermo di Schiattarelli, difeso dagli avvocati Francesco Paone e Giorgio Pace, diventa arresto, mentre continuano le indagini sull’episodio accaduto a Diamante, in provincia di Cosenza il 22 agosto scorso, nel quale ha perso la vita il 23enne Francesco Augeri.

Total
0
Shares
Previous Article

Avellino, auto in fiamme: grave il 50enne proprietario

Next Article

Castellammare. Salva un bimbo che stava annegando, tributo sul web al Maresciallo Tito

Related Posts