Ruba aereo e poi si schianta, morto sul colpo

Un dipendente della compagnia aerea Alaska Airlines ha rubato un aereo ed è decollato “non autorizzato” dall’aeroporto di Seattle-Tac negli Stati Uniti nord-occidentali per poi schiantarsi nel sud del Puget Sound un’ora dopo. Lo riferiscono le autorità aeroportuali. L’aereo, un’elica bimotore Bombardier Q400, era vuoto. Due aerei militari F-15 hanno monitorato e rintracciato l’ aereo durante il decollo, ma non sono intervenuti nell’incidente. La polizia ha respinto qualsiasi natura terroristica dell’incidente. L’uomo che ha rubato l’ aereo dell’Alaska Airlines è un 26enne residente nella contea di Pierce. Si tratterebbe di un meccanico della compagnia che, secondo lo sceriffo della contea di Pierce “ha agito da solo” confermando che “non c’erano passeggeri sull’ aereo” quando si è schiantato. Non esclusa al momento, secondo i media locali, l’ipotesi di suicidio. 

Foto: Airways Magazine