Torre del Greco. Fiaccolata per Imma e i quattro giovani di Ponte Morandi: “Meglio perdersi viaggiando che non partire mai”


Torre del Greco. “Meglio perdersi viaggiando che non partire mai” è questo lo striscione che ha aperto, ieri sera, la fiaccolata in ricordo di Imma, Giovanni, Gerardo, Matteo e Antonio. I cinque figli di Torre del Greco morti a distanza di una settimana. I quattro ragazzi vittime del crollo di ponte Morandi, Imma vittima della tragedia del Raganello in provincia di Cosenza. Tutti e cinque erano fuori città per trascorrere le vacanze estive. I quattro ragazzi erano a Genova in direzione Nizza. Imma, invece, era in vacanza con la famiglia che, fortunatamente, si è salvata. Tantissime le persone che hanno percorso le strade della città, l’iniziativa è stata promossa dai familiari e dagli amici dei quattro ragazzi. Inizialmente la fiaccolata era solo per loro, poi si è purtroppo aggiunta anche Imma. Un estate da dimenticare per la città del corallo coinvolta nelle due tragedie che hanno colpito il Nord e il Sud in meno di una settimana. “La settimana – dichiara l’avvocato dei genitori di Giovanni Battiloro e Matteo Bertonati – prossima sarò nuovamente a Genova, per ora il fascicolo aperto dalla procura resta contro ignoti. Occorre comprendere tante sfaccettature di questa vicenda a cominciare dalla situazione legata al segreto di Stato su un appalto pubblico come quello della concessione fatta a sua tempo a società Autostrade”. CLICCA QUI E METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

Total
0
Shares
Previous Article

L'oroscopo di sabato 25 agosto: la giornata segno per segno

Next Article

Dal calcio alla politica, la dura risposta di ADL a De Magistris

Related Posts