Università, è boom di iscritti ad ingegneria. Crolla il settore giuridico

Università. Calano gli avvocati, la rivincita degli ingegneri. Negli ultimi sette anni gli studenti hanno preso d’assalto la facoltà di ingegneria. A certificare questo boom di immatricolazione è l’Anvur, l’istituto nazionale chiamato alla valutazione della ricerca scientifica e del sistema universitario italiano. Negli anni che vanno dal 2010/2011 all’ultimo disponibile, il 2017/2018, i nuovi ingressi all’università sono cresciuti di 2.800 unità: da 288mila a 290.800 circa. Si tratta di un incremento dell’ 1% scarso che tra gli iscritti ad Ingegneria si moltiplica di diverse unità: più 11,5 per cento. Nell’ Anno Accademico 2017/2018 i numeri sono cresciuti arrivando al 14,5%. Sono quasi 7mila immatricolati in più rispetto agli anni precedenti che consentono alla facoltà di sfiorare il vertice della classifica occupata dagli immatricolati nelle facoltà economico-statistiche con il 14,7%. Gli anni posti sotto osservazione hanno registrato un crollo di iscrizioni nei corsi ad indirizzo giuridico. Nel 2010/2011 questi rappresentavano l’11,1 % del totale, che sette anni dopo crollano al 7,2 %, facendo segnare un segno meno. Si tratta di meno 53mila studenti. Gli immatricolati dei corsi in giurisprudenza e affini, terzi sette anni fa, ora scivolano al quinto posto, superati dai colleghi del gruppo politico-sociale e del gruppo linguistico. L’incremento degli iscritti alle facoltà ingegneristiche ha fatto scattare il primato tra gli iscritti di tutti gli anni. Dai 208 mila, negli anni in questione, si passa a circa 232mila, sfiorando così il 14 % del totale. Nello stesso periodo, i 241mila iscritti del gruppo economico-statistico scendono al 224mila, mantenendo il 13,5 % del milione e 666mila iscritti negli atenei della Penisola. Numeri importanti che fanno registrare un cambio di tendenza. Nel nostro paese, culla del Diritto dell’antica Roma, gli studi giuridici hanno una lunga tradizione e sono tantissimi i ragazzi che decidono di seguire questo affascinante percorso. Ma si registra un cambio di tendenza, dovuto probabilmente alle esigenze di mercato. Viviamo in una società in costante evoluzione, l’essere al passo con i tempi e con il progresso è di vitale importanza. E lo studio dell’ingegneria in tutte le sue sfaccettature può fornire gli strumenti utili a contribuire all’evoluzione della società.