Violenta la nipotina e la bimba vicina di casa, in manette nonno orco e sua figlia

Nonno orco finisce in cella insieme alla figlia che non ha impedito le violenze su sua figlia e su una piccola vicina di casa. Nella mattinata odierna è stata eseguita un’ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico di A. R. di Nocera Superiore e della figlia M. R. residente a Roccapiemonte. L’ordinanza del Gip Luigi Levita è stata eseguita dai carabinieri della polizia giudiziaria del tribunale di Nocera Inferiore. Ad indagare sul caso di abusi sessuali ai danni di due bambine il pm della Procura di Nocera inferiore, Gaetana Amoruso. L’uomo, padre dell’altra arrestata, è accusato di abusi sessuali continuati ai danni della nipotina e di una bambina, minore di 10 anni, vicina di casa che veniva affidata in custodia dai genitori alla famiglia degli indagati. M. R., è accusata di abusi sessuali in concorso perchè tollerava le violenze del padre su sua figlia e sull’altra minore, nonostante sapesse cosa accadeva nella sua casa. I due sono stati trasferiti stamane nel carcere di Fuorni, in attesa dell’interrogatorio di garanzia. Le indagini, eseguite dagli uomini della sezione di polizia giudiziaria dei carabinieri del tribunale nocerino, hanno permesso di accertare numerosi episodi ai danni delle due bambine. Nel corso delle indagini sono stati ascoltati numerosi testimoni, le cui dichiarazioni sono state riscontrate attraverso indagini tecniche e tradizionali.