Castellammare. Mare inquinato in villa: dati in miglioramento, verso la balneabilità

Castellammare di Stabia. Una vera e propria svolta che porterà, se il trend continua ad essere questo, nei prossimi anni alla balneabilità della costa stabiese. Gli ultimi prelievi effettuati il 5 settembre fanno registrare un andamento positivo con risultati che non si raggiungevano da oltre dieci anni. Il merito va sicuramente ai lavori di collegamento delle fogne all’impianto di depurazione Foce Sarno iniziati nel 2017 ad opera di Gori e Arcadis che a Luglio hanno portato alla chiusura di Rivo Cannetiello, lo scolo al centro della villa comunale che raccoglieva gran parte degli scarichi del centro città. Secondo i prelievi effettuati sia gli Enterococchi intestinali che gli escherichia coli risultano nella norma. Per i primi 164 quelli registrati entro un valore limite di 200 per i secondi il valore è di 74 su un valore limite di 500. C’è ancora molto da lavorare sugli scarichi a mare, questa però è una buona notizia che di certo non comporta ancora la possibilità di fare i tuffi ma che lascia ben sperare. Intanto vige ancora il divieto di balneazione con pesanti sanzioni per chi decide, nonostante il divieto, di bagnarsi nelle acque lungo la villa comunale. CLICCA MI PIACE ALLA PAGINA FACEBOOK PER RESTARE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CASTELLAMMARE