Ercolano, tedeschi derubati agli Scavi: è gara tra hotel e B&b per ospitarli

È partita una vera e propria gara di solidarietà tra b&b e hotel per accogliere gratuitamente la famiglia tedesca a cui sabato scorso sono stati sottratti gli effetti personali dall’auto lasciata nel parcheggio adiacente agli Scavi di Ercolano, a Napoli.
Stamani è stata spedita la lettera che il sindaco del comune vesuviano, Ciro Buonajuto, ha scritto alla famiglia originaria della Sassonia invitandola a trascorrere un fine settimana a Ercolano a spese della città, per una nuova visita agli Scavi e per un’escursione sul Vesuvio. La volontà dell’amministrazione di ospitare i turisti derubati ha dato il via a una gara di solidarietà tra le strutture ricettive cittadine. Numerose, infatti, le telefonate giunte in Comune da parte di proprietari di hotel e b&b che si sono offerti di ospitare gratuitamente la famiglia tedesca.
“Quanto accaduto ai turisti tedeschi non rappresenta i sentimenti di comunità e accoglienza che caratterizzano la nostra città” dichiara il primo cittadino.