Gragnano. L’opposizione: “Troppi due mesi per la sostituzione degli assessori. Quanto ancora?”

Gragnano. “Le vacanze estive sono terminate ed ormai siamo già da diversi giorni entrati nel mese di settembre, ora ci auspichiamo che in tempi immediati il sindaco mantenga fede alla parola data in una delle ultime sedute consiliari pre-estive – a dirlo in una nota i consiglieri comunali Patrizio Mascolo, Silvana Somma, Anna Delle Donne, Giovanni Sorrentino, Antonio De Angelis e Salvatore Castrignano –
E’ arrivato il momento di provvedere alla sostituzione dei due assessori dimissionari, Annamaria Somma e Sara Elefante che per differenti ragioni hanno rassegnato le proprie dimissioni e consegnato le rispettive deleghe nelle mani del primo cittadino. Onestamente, come abbiamo ribadito in più occasioni, riteniamo che non è possibile amministrare una città per così tanto tempo, senza la presenza di due assessori competenti e capaci in grado di provvedere alle difficoltà e alle esigenze di assessorati nevralgici per la città, quali i Lavori Pubblici e l’Istruzione. L’anno scolastico sta iniziando ed è inimmaginabile cominciarlo senza un Assessore all’Istruzione nel pieno delle sue funzioni che possa gestire gli aspetti inerenti le proprie deleghe come ad esempio il trasporto scolastico e la mensa.
Per quanto riguarda, invece, l’Assessorato ai Lavori Pubblici – proseguono – si sono già visti i danni e le conseguenze dell’assenza di una figura tecnica-politica in grado di coadiuvare i dirigenti ed i dipendenti del settore di sua competenza nella gestione dei diversi aspetti. Come abbiamo già detto in una precedente dichiarazione, l’assenza dell’Assessorato ai Lavori Pubblici è stata sicuramente una concausa di quanto successo quest’estate in riferimento allo sversamento illegale del materiale di risulta dei lavori di restyling dei marciapiedi di via Vittorio Veneto. Avevamo già suggerito al Sindaco di provvedere prima dell’estate alla sostituzione dei due assessori, ma si preferì rimandare al fine di ritrovare i giusti equilibri per placare le differenze di veduta e le tensioni interne, come se anche i problemi dei cittadini gragnanesi andassero in ferie con l’arrivo del bel tempo. Ci auspichiamo – concludono – che l’estate abbia portato consiglio al Sindaco e alla sua maggioranza e si sia riusciti ad andare oltre i nomi e i diktat, puntando tutto sulle competenze e sulle capacità di due figure in grado di rivestire in maniera ottimale l’incarico di Assessore”. CLICCA QUI E METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK