Juventus, Allegri: “Testa al Frosinone. Ronaldo è affamato, gioca Dybala”

La bella vittoria in Champions League è già alle spalle e in casa Juve l’unico pensiero attuale si chiama Frosinone. Domani sera, allo Stirpe, ci sarà la 5a giornata di campionato per i bianconeri, i quali vorranno mantenere la vetta della classifica a punteggio pieno. Come di consueto, Max Allegri ha presentato la sfida in conferenza stampa:
Si comincia tornando sulla sfida di Champions: “Ronaldo è un grande valore aggiunto per la Juventus, come dimostrano le sue prestazioni. Ma la squadra non dipende da lui. Le aspettative su Cristiano sono sempre altissime, e lui è esigente con se stesso. Ma non ha da dimostrare nulla, deve giocare, divertirsi e fare gol. Mercoledì è alle spalle”.
Sulla stagione: “Siamo in un momento importante del campionato. Abbiamo Frosinone e Bologna. Domani loro cercheranno l’impresa della vita. Dopo la partita di mercoledì c’è troppo entusiasmo. Troppa energia positiva abbassano la tensione. Domani c’è da vincere”.
Su Dybala. “Sarà in campo domani. E’ un giocatore importante, che ha gol nelle gambe. Poi dietro riposerà qualcuno”.
Domani difesa a tre? “Può essere una soluzione. Domani troveremo una squadra difficile da affrontare. Sceglierò la formazione in base a chi oggi vedrò più concentrato”.
Ancora su Dybala: “Può anche giocare come centravanti ma dovrò sistemargli la squadra. In generale, la squadra sta migliorando fisicamente, ma soprattutto tecnicamente: i ragazzi si stanno conoscendo meglio”.
Su Pjanic: “Sta bene fisicamente: mercoledì è uscito perché dovevo mettere dentro. In linea teorica può giocare con Bentancur ed Emre Can”.
Riposa uno tra Matuidi e Mandzukic? “Sono i due che hanno speso di più, soprattutto a livello mentale. Prima o poi quelle cose le paga”.
Su Douglas Costa: “Ha pagato la multa, ha capito tutto e inoltre è infortunato. Basta parlare dell’episodio contro il Sassuolo”.
Sul campionato. “Il girone di ritorno sarà maggiormente complicato, perché per tutti i punti valgono doppio, cambia l’atteggiamento nell’affrontare le partite. Le partite sono belle anche quando il punteggio non si sblocca. La difesa fa parte del calcio, e se fatta bene è un bel vedere”.
Sulla difesa, che prende gol tutti simili: “Dobbiamo crescere. Bonucci deve fare qualche passo indietro. Mercoledì abbiamo subito troppi cross. I terzini devono accorciare e raddoppiare”.