Napoli, pirata della strada arrestato dalla polizia: era in libertà vigilata

Aveva investito con l’auto una coppia, uccidendo il marito e ferendo la moglie, ed era in seguito scappato via mentre era ancora in libertà vigilata. La polizia a Napoli ha proceduto al fermo di pm nei confronti di R.C., napoletano 35enne, che deve rispondere di omicidio stradale aggravato. Il 30 agosto scorso, alla guida della sua vettura, provenendo da via Alessandro Poerio e immettendosi in corso Garibaldi, l’uomo, privo di patente di guida, non si e’ fermato alle strisce pedonali, e ha investito i due coniugi intenti ad attraversare la carreggiata. L’uomo ha riportato lesioni guaribili in sette giorni, mentre la donna, trasportata in ospedale, e’ morta senza lasciare mai il nosocomio il 25 settembre scorso. R.C., pluripregiudicato sottoposto alla liberta’ vigilata e gia’ colpito da provvedimento di ammonimento del Questore di Napoli, dal primo agosto era irreperibile ai controlli; e’ stato rintracciato stamane presso l’abitazione di un familiare e, vinta una ferma resistenza, portato nel carcere di Napoli di Poggioreale.