Napoli. Si dicono “Si” due ragazzi affetti dalla sindrome di Down

Si sono detti ‘si” nella Basilica di Santa Restituita, nel Duomo di Napoli, sposati dal cardinale Crecenzio Sepe, arcivescovo della citta’: Loredana e Ferdinando, affetti da sindrome di down, si sono giurati amore ‘finche’ morte non ci separi’, coronando il loro sogno d’amore, cominciato tanti anni fa. Si sono conosciuti grazie alla Comunita’ di Sant’Egidio, durante una colonia estiva. “Ferdinando ha cominciato a corteggiarmi – racconta Loredana – e alla fine ci siamo messi insieme”. Poi, dopo anni di fidanzamento, la decisione. “Un anno fa – dice il novello sposo – le ho chiesto di sposarmi. Era venuta l’ora”. Dopo il si’, Loredana e Ferdinando hanno festeggiato in uno degli spazi della chiesa cattedrale, assieme ai loro familiari, agli amici. Accompagnati, anche oggi, da quelli che sono stati accanto a loro dall’inizio. “E’ stato il matrimonio piu’ bello che abbia mai celebrato – afferma il cardinale Sepe – una gioia immensa, un onore particolare”.