Reggina, vittoria per 1-0 contro il Bisceglie al “Granillo”

Reggio Calabria. L’esordio casalingo degli amaranto contro il Bisceglie avviene tra le mura del “Granillo” dopo ore di attesa che hanno fatto pensare al peggio. Cevoli schiera il 4–3-3 spazio a Sandomenico, il classe 2000 Mastrippolito e Petermann. I primi minuti le due squadre non si sbilanciano più di tanto, giocando nella metà campo ed aspettando un errore della squadra avversaria. Tulissi al 13′ prova ad intimorire Crispino dalla distanza, ma la palla finisce fuori. Sono sempre gli amaranto ad attaccare, ma il reparto offensivo amaranto non riesce ad insaccare la palla in rete. Il primo tempo si chiude con un possesso palla nettamente a favore dei padroni di casa, Bisceglie non pervenuto. Il secondo tempo si riapre con gli stessi 22 titolari della prima frazione. Al 10′ Sandomenico supera tutti gli avversari dal centrocampo, siglando la rete del 1-0 e portando la Reggina in vantaggio. Ginestra prova a squotere la squadra con l’innesto di Toskic per un Giacomarro ormai esausto. Cevoli risponde con l’innesto di Zibert, Ungado e Marino per Sandomenico, Salandria e Franchini. Il Bisceglie prova a rendersi pericoloso in più di un’occasione, sfruttando le insicurezze di Confente nelle uscite in area di rigore. Dopo i cinque minuti di recupero la partita si chiude con la vittoria della Reggina per 1-0. Prestazione discreta degli amaranto che ancora devono dimostrare il ritmo giusto per la stagione. Bisceglie che torna a casa con zero punti, prestazione al di sotto della sufficienza.