Rifiutano di pagare il conto e insultano cameriere di colore, finisce in rissa al bar

Caserta. Ancora una rissa nel centro storico. La notte tra sabato e domenica alcuni giovani hanno scatenato una rissa in un bar di Piazza Dante. Pare che il motivo della rissa sia stato il rifiuto da parte del gruppo di pagare il conto. Un conto di circa 12 euro per alcuni drink. Il cameriere, un ghanese di 21 anni, ha provato ad insistere per ottenere il pagamento ma è stato insultato per il colore della sua pelle. Dalle parole e le minacce ne è nata una colluttazione. Il cameriere ha reagito agli insulti sferrando un pugno in faccia ad un ragazzo. La situazione è poi degenerata, i ragazzi hanno tentato di accerchiare il cameriere che è riuscito a fuggire. I due buttafuori hanno provato a contenere la rissa e a tutelare l’incolumità dei dipendenti. Hanno potuto fare ben poco, tavolini, bicchieri e sedie del bar sono state rotte e scaraventate per terra. I ragazzi sono riusciti a scappare e neanche il tempestivo intervento delle forze dell’ordine è riuscito a dileguarsi. Nessuno fortunatamente è rimasto ferito. Il titolare ha sporto denuncia ma si ripropone un annoso problema: quello della sicurezza. Le risse in città sono ormai all’ordine del giorno e l’assenza di presidi fissi delle forze dell’ordine non aiuta ad arginare il fenomeno frequente nel centro storico. A causa delle numerose risse e disagi molti giovani hanno deciso di sposarsi in altri punti della città. Un vero e proprio danno economico per le attività del centro. CLICCA QUI E METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK