Serie A. Terracciano monumentale, il Milan si ferma al “Castellani”

Empoli. Al “Castellani” Empoli e Milan si giocano il posticipo che chiude la sesta giornata di campionato. Un solo punto in classifica divide le due squadre: inizio di campionato discreto per entrambe le compagini. L’Empoli di Andreazzoli scende in campo con il 4-3-2-1, i rossoneri rispondono con il 4-3-3. Spazio in avanti per Borini, Higuain in panchina. A passare in vantaggio sono gli ospiti con la rete di Biglia: su un tiro centrale da fuori area, Capezzi devia la palla mandandola in rete. Disimpegno dei padroni disastroso. L’Empoli prova a rendersi pericolosa, ma sono pochi i palloni che arrivano in area di rigore avversaria. Al 30′ Donnarumma manda sul palo un tiro pericolosissimo di Caputo, salvando così la possibile rete del pareggio. Un minuto dopo è Terracciano a salvare la propria rete su un tiro di Bonaventura. Strepitosa la parata dell’estremo difensore casalingo. La prima frazione di gioco si chiude con il vantaggio dei rossoneri per 0-1. Nella ripresa scendono in campo gli stessi uomini schierati titolari per entrambe le squadre. Da sottolineare il gesto dei tifosi dell’Empoli, i quali hanno mostrato uno striscione di solidarietà alla città di Pisa, coinvolta in queste ore nella brutta situazione degli incendi. L’Empoli prova a spingere nella metà campo avversaria, il Milan sembra più chiuso rispetto al primo tempo. Andreazzoli capisce il momento favorevole e manda in campo Mchedlidze al posto di un La Gumina al di sotto delle aspettative. Al 68′ Romagnoli perde la palla in area di rigore e Caputo si avventa su di essa prima di essere atterrato da Biglia. L’arbitro non esita e assegna il calcio di rigore. Dal dischetto Caputo non sbaglia e spiazza Donnarumma. Gattuso si gioca la doppia carta Cutrone- Castillejo per Calhanoglu e Borini. Gli ultimi minuti vedono l’Empoli fare la partita, mentre i rossoneri sembrano mollare. Le ultime sostituzioni vendono entrare in campo Brighi da un lato e Bakayoko dall’altro. Il Milan si rende pericoloso con un tiro a giro di Suso che Terracciano salva in angolo, mentre l’Empoli con Mchedlidze fa vedere i sorci verdi alla difesa rossonera. A due minuti dal finale è sempre Terracciano a prendersi gli applausi  su un tiro del solito Suso. Il portiere dell’Empoli si rivela senza alcun dubbio il migliore in campo, con delle parate che sono valse come dei gol. Il triplice fischio regala un punto a testa alle due squadre. Milan non sufficiente, Empoli che ringrazia il proprio portiere.

 

Fonte foto: Empoli fc official