Serie B di calcio: il punto della situazione dopo il caos reintegri


Il campionato di calcio di Serie B quest’anno ha visto una partenza certamente travagliata, più per quanto riguarda gli aspetti extra campo che per quello che si è visto in campo nelle prime quattro giornate del torneo. La folle estate di ricorsi e tribunali non sembra aver fine, ma vivrà un epilogo, o almeno si spera, nel corso dei prossimi giorni.
E’ atteso in settimana il responso del Tar del Lazio riguardante il ricorso presentato da Pro Vercelli e Ternana contro la dichiarazione d’inammissibilità dei ricorsi pronunciati dal Collegio di Garanzia del Coni l’11 settembre scorso. Catania, Novara e Siena al momento rimangono alla finestra per capire quali saranno gli esiti di tale pronuncia e valutare le successive mosse da fare, mentre l’Entella, a oggi, è forse la squadra più vicina al ritorno nella serie cadetta.
Vige quindi un caos sovrano tra le varie Istituzioni in gioco, con la Lega B che, in attesa di sapere se la Figc impugnerà la sentenza pro-Entella, potrebbe inviare una formale diffida alla stessa sulla modifica del format a diciannove squadre deciso lo scorso 13 agosto, ma il tutto rimane in sospeso, in attesa di capire se dal Consiglio Direttivo della Federazione sarà confermata l’impugnazione al TAR del Lazio della sentenza del Coni.
In mezzo a questo marasma fuori dal campo, il campionato è entrato nel vivo con le prime quattro giornate che sono state disputate e che hanno permesso di vedere quali sono le forze in campo e le formazioni favorite. Analizzando queste prime partite, è possibile inquadrare meglio i pronostici sulla Serie B per questa stagione 2018/19, grazie anche al supporto degli esperti della redazione di Betnow365 che forniscono analisi, approfondimenti e statistiche puntuali e precise per aiutare a vincere con le scommesse sportive.
Analizzando quanto accaduto nelle prime quattro giornate, in testa alla classifica troviamo il Verona, con tre vittorie e un pareggio, che si presenta come una delle favorite del torneo confermando i pronostici del pre-campionato. Si tratta di una classifica sicuramente corta, ma che vede quelle che saranno le protagoniste già messe nelle zone che contano della classifica.
Nell’ultima giornata la squadra scaligera ha espugnato, senza Pazzini, lo Scida di Cotone vincendo lo scontro diretto per due a uno e disponendosi in testa con dieci punti, uno in più delle immediate inseguitrici. Il Cittadella, secondo in classifica, cade inaspettatamente a La Spezia, con la squadra veneta rimasta in dieci per l’espulsione di Panico poco prima della fine del primo tempo.
Risale in classifica il Palermo, imponendosi per quattro a uno in casa contro il Perugia di Nesta, mettendo in luce uno dei giocatori chiave di questa stagione, Nestorovski, già a quota tre nella classifica marcatori. Nelle parti basse della classifica il Foggia, dopo una brillante prestazione in quel di Pescara viene beffato da un gol di Gravillon che lascia la formazione pugliese a meno cinque punti in classifica.
Equilibri ancora precari, è presto per cercare di capire quali saranno le probabili forze che si giocheranno la promozione in questa Serie B 2018/19, anche perché sono da tenere in considerazione le decisioni che usciranno dai tribunali amministrativi sul numero di squadre riammesse o meno al torneo.

Total
0
Shares
Previous Article

Rischio idrogeologico sul Faito: la Regione stanzia 10 milioni

Next Article

Crac Finpoweer, in manette l'ex presidente del Bari Giancaspro

Related Posts