Sposi in ambulanza, in Campania due casi in poche ore

Nessuna auto d’epoca, nessuna carrozza, nemmeno limousine o vetture di lusso, ma un’ambulanza. In Campania pare vada di moda arrivare alle nozze a bordo del mezzo di soccorso. Ma non è una tendenza del tutto Campana, infatti presentarsi, per la sposa, alla cerimonia civile o religiosa a bordo di un’ambulanza avviene anche in altre regioni e all’estero. In alcuni casi si vedono, sul web, immagini di spose che sull’abito bianco indossano anche la pettorina arancione del 118. In Campania, però, nel giro di pochissime ore sono stati ben due i matrimoni ai quali gli sposi hanno deciso di prendere parte utilizzando il poco convenzionale mezzo di trasporto. Le immagini hanno subito fatto il giro del web raccogliendo migliaia di visualizzazioni. Il primo episodio a Montecalvo Irpino, in provincia di Avellino, dove a scendere dall’ambulanza, con tanto di abito scuro, è lo sposo. Alessandro e Olena hanno detto sì nella chiesa di Santa Maria e hanno deciso di utilizzare l’insolito mezzo perché la coppia da anni svolge attività di volontariato al 118 attraverso un’associazione privata. Il secondo caso a Boscoreale dove, l’ambulanza è arrivata a sirene spiegate in piazza Pace, sede del Comune. Questa volta a uscire dal portellone laterale dell’ambulanza è la sposa, con abito bianco e velo, che ha noleggiato il mezzo da un’azienda privata. Marito e moglie sono entrambi infermieri. L’ambulanza, infiocchettata per l’occasione, aveva anche un cartello appeso sul retro con la scritta “Emergenza sposi”. I due video, divenuti virali sul web e pubblicati anche da diverse testate giornalistiche on line, hanno subito scatenato polemiche. Molti quelli che hanno criticano la scelta dei novelli sposi, ma c’è anche chi difende la loro decisione: essere trasportati d’urgenza non per problemi di salute, ma di cuore.