Tsunami e sisma in Indonesia, almeno 48 i morti e oltre 300 feriti

Un terremoto seguito da uno tsunami ha provocato almeno 48 morti e centinaia di feriti nella città di Palu, sull’isola di Sulawesi in Indonesia. Sono salite a 48 le vittime del terremoto di magnitudo 7,5 che ha colpito ieri la parte centrale dell’isola di Sulawesi in un bilancio che appare provvisorio. Ci sono “48 morti e 356 feriti” a Palu, città di circa 350mila abitanti colpita venerdì da un’onda alta un metro e mezzo: lo ha indicato Sutopo Purwo Nugroho, nel corso di una conferenza stampa. Coinvolti edifici come alberghi e ospedali. “Ci sono numerose strutture mediche a Palu. Ma solo in questo ospedale abbiamo 30 morti, 12 persone che devono essere operate per fratture e nove persone con traumi cranici”, ha detto Komang Adi Sujendra, che è anche il direttore provinciale dell’Associazione dei medici indonesiani, in un video di tre minuti registrato e pubblicato nella notte sull’account Twitter dell’associazione. Nel video, Komang spiega che la fornitura di corrente elettrica e acqua è interrotta dal momento del disastro, il che ostacola il compito dei medici. “Abbiamo bisogno di tende, medicine, personale medico, coperte e molte altre cose. Spero che possiate aiutarci, in modo da dare alle vittime tutto l’aiuto di cui hanno bisogno”, ha detto Komang.