Unione civile in carcere, ieri due detenuti hanno detto il loro SI

Si sono conosciuti in carcere e li’ hanno deciso di sposarsi. Ieri pomeriggio si sono uniti civilmente due detenuti del carcere di Ivrea. Sono un transessuale brasiliano di 29 anni, detenuto per rapina e resistenza (uscira’ nel 2019), e un 44enne italiano, originario di Savigliano, che sta scontando la detenzione per omicidio (uscira’ nel 2029). I due si sono conosciuti un anno fa nel reparto della casa circondariale di Ivrea riservata ai detenuti transessuali. Un avvocato ha celebrato l’unione civile.