Arrestata per corruzione responsabile anticorruzione (LE INTERCETTAZIONI)

L’ex responsabile anti-corruzione della Regione Calabria ed un’imprenditrice del settore turistico del litorale vibonese sono state arrestate, dai militari del Nucleo di polizia economico-finanziaria della Gdf di Catanzaro, con l’accusa di corruzione. Il provvedimento è stato emesso dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Catanzaro, Paolo Mariotti, su richiesta della procura della repubblica di Catanzaro, con i sostituti procuratori Graziella Viscomi e Giulia Tramonti coordinati dal procuratore aggiunto Vincenzo Capomolla e dal procuratore della repubblica Nicola Gratteri. Le manette sono scattate per M.G.R., 57 anni, dirigente della Regione Calabria, in servizio presso il dipartimento “turismo, beni culturali e spettacolo” della Regione Calabria e all’epoca dei fatti anche responsabile regionale per la trasparenza e la prevenzione della corruzione, e L. M., 67 anni, imprenditrice del settore turistico del litorale vibonese. Dalle indagini è emerso che la dirigente regionale in più di un’occasione ha fornito all’imprenditrice informazioni non ancora divulgate riferite a bandi non pubblicati e garantito anche attività di consulenza. Come contropartita, la dirigente regionale ha ottenuto soggiorni vacanze e regali.