Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!
TecnologiaUltime Notizie

Arrivano i tatuaggi sonori: ecco come funzionano (VIDEO)

L’innovazione dei “tatuaggi sonori”, vero nome “Soundwave tattoo” è stata presentata ormai più di un anno fa. Mediante una app per smartphone o tablet, è possibile ascoltarli grazie alla fotocamera.
Grazie a questa intuzione il creatore Nate Siggard (California,Stati Uniti) è riuscito a coniugare arte e tecnologia per dare nuova vita e dimensione a una tradizione secolare.
Il funzionamento è semplice: si installa nel proprio dispositivo l’app Skin Motion  e si registra un file audio o si carica una canzone che non superi il minuto , si attende che generi il disegno dell’onda sonora.
Successivamente si stampa l’onda sonora generata e ci si reca da uno dei tatuatori affiliati al network per tatuarselo sulla pelle. Terminato il tatuaggio basterà inviare la foto del tatuaggio all’applicazione per ascoltarlo ogni volta che si vuole.
Proprio come funzionano i QRcode.
I tatuaggi sonori sono nati quasi per caso , dice Nate Siggard sul sito di Skin Motion, ; infatti il tutto nasce da una battuta della fidanzata Juliana dopo che un cliente si era fatto tatuare una strofa di Tiny Dancer di Elton John. “Non sarebbe stupendo se il tatuaggio si potesse ascoltare davvero?”.
E in pochi mesi è nato il prototipo dell’applicazione.
Il primo tatuaggio sonoro al mondo è stato fatto dall’artista stesso per testare la tecnica : si è tatuato sul braccio la voce della fidanzata Juliana e del figlio.
E il video con cui Nate Siggard, per la prima volta, ha mostrato al mondo la riuscita del suo esperimento è diventato virale: caricato su Facebook a fine aprile 2017 ha raggiunto milioni di visualizzazioni.

Gaia D'Averio

Tags
Close

Adblock Attivo

<strong>ATTENZIONE:</strong> OnlineMagazine.it è un portale completamente gratuito composto da ragazzi, la maggior parte dei quali studenti universitari. Il nostro sito vive grazie alla pubblicità ma abbiamo deciso di limitarne estremamente l’utilizzo tramite pochi e semplici banner non invasivi, del tutto integrati all’interno del template. <br/><strong>Su Online Magazine non troverete:</strong> <ul> <li>Site Skins (intero sfondo con pubblicità)</li> <li>Banner a comparsa a tutto schermo</li> <li>Banner a comparsa nell’angolo in basso a destra</li> <li>Video con audio fastidioso</li> <li>Banner che superano le dimensioni standard iAB</li> <li>Banner che compaiono automaticamente mentre leggete un articolo</li>.<br/>E inoltre anche chi amministra questo sito è “un utente del Web” ed è perfettamente cosciente di quanto possano essere “fastidiose” le pubblicità quando diventano troppo numerose oppure estremamente invasive.<strong> Su OnlineMagazine.it non troverete mai nulla di tutto questo</strong> <strong>quindi vi chiediamo di disattivare l’utilizzo dell’AdBlocker sul nostro sito.</strong><br/>Per farlo, basta cliccare sull’icona dell’estensione AdBlock o uBlock del vostro browser e <strong> scegliere di disattivarlo soltanto su questo sito</strong>. Adblock continuerà a funzionare su tutti gli altri siti Web<br/> <b>GRAZIE </b>