Castellammare. Finisce ai domiciliari il 22enne aggressore degli anziani

E’ comparso davanti al magistrato ieri mattina il 22enne accusato di aver aggredito almeno quattro persone anziane tra il 25 e 26 settembre. Il giovane L.G. si è difeso dalle accuse “Vi sbagliate, non sono stato io. Non sono io in quelle immagini”. A catturare il ragazzo i carabinieri della Compagnia di Castellammare di Stabia dopo aver visionato le immagini delle telecamere di videosorveglianza presenti nella zona che è stata teatro delle aggressioni. Assistito dall’avvocato il 22enne ha risposto alle domande e si è difeso, il suo legale è riuscito ad ottenere la derubricazione delle accuse di tentato omicidio all’accusa di lesioni aggravate ottenendo così gli arresti domiciliari per il ragazzo. Semplici aggressioni, niente Knockout game secondo quanto accertato dai carabinieri. Gli episodi contestati al giovane sono almeno quattro avvenuti tra il 25 e 26 settembre in via Petrarca, via Amato e via Marconi, strade del centro cittadino. Il 22enne ha respinto ogni accusa nonostante ci sia compatibilità tra quanto emerso dalle immagini. Il giovane era stato preso il giorno dopo le aggressioni dopo un ingente dispiegamento di forze dell’ordine, le vittime fortunatamente non hanno riportato gravissime conseguenze. Intanto in città si sono fermate le aggressioni e si respira un clima più tranquillo.