Cavani, Lavezzi, Insigne, Milik: tutti i furti ai bomber azzurri in 10 anni (VIDEO)

Foto Ssc Napoli

La rapina a Milik avvenuta ieri sera è solo l’ultimo caso di furto ad un calciatore azzurro in ordine di tempo. Solo l’anno scorso non si è registrato alcun furto ad un calciatore azzurro. Negli ultimi dieci anni sono almeno dieci i furti accertati nei confronti dei bomber azzurri e in alcuni casi anche alle compagne dei calciatori. Quasi sempre, l’oggetto preferito dei rapinatori, è l’orologio. Un classico. I furti sono avvenuti quasi sempre con la stessa modalità. Ieri sera due banditi a bordo di una moto si sono avvicinati all’attaccante polacco e impugnando una pistola hanno chiesto l’orologio. Un Rolex Daytona dal valore di circa 8mila euro. E’ capitato allo stesso partenopeo Lorenzo Insigne, due volte al capitano Hamisik. A subire un furto anche lady Hamsik, due malviventi le rubarono l’auto, una BMW, mentre era alla guida del mezzo. Anche Cavani e la famiglia è stata più volte oggetto di furto. La prima volta fu svaligiata la casa, la seconda volta invece fu rubato a Maria Soledad, ex moglie del Matador, un orologio dal valore di circa 17mila euro. Anche Lavezzi non è stato risparmiato, due malviventi rubarono un Rolex lady con brillantini dal valore di circa 25mila euro. Un altro ad essere stato vittima è il centrocampista Valon Behrami. Fu avvicinato con la scusa di un autografo, il calciatore non oppose resistenza e consegnò senza indugi l’orologio. Appartamenti svaligiati a Fernandez, all’epoca difensore azzurro e all’attaccante Zalayeta. Auto rubata per Navarro e Russotto. Titolari, panchinari, bomber, nessuno escluso. Molti calciatori hanno fatto i conti con i malviventi napoletani. Addirittura Zuniga subì una rapina dopo un allenamento a Fuorigrotta.

Total
0
Shares
Previous Article

Tenta il suicidio all' INPS di Portici, trasportato in ospedale: è grave

Next Article

Sant'Antonio Abate. Sabato l'apertura della chiesa del Pontone

Related Posts